lunedì 29 febbraio 2016

C.S.I.. "OPEN" MACERATA, IL PUNTO DELLA 15^ GIORNATA!


CIVITANOVA 1996 - FORCESE FEMMINILE FORCE  6-0 (a tavolino per mancata presentazione squadra Forcese) (sopra, il "PalaPirandello" rimasto vuoto
Commento: Al “PalaPirandello” presente il Civitanova, presente l’arbitro Mario Scarponi di Macerata, assente la Forcese (al suo secondo forfait stagionale che, a quanto dicono da Civitanova, non era stato annunciato preventivamente quindi, oltre al 6-0 a tavolino per le locali è praticamente certo il punto di penalizzazione per le ascolane che, nella nostra classifica, toglieremo dopo il pronunciamento del provvedimento da parte del giudice sportivo). Scarponi effettuava l’appello delle giocatrici di casa e, trascorso il canonico tempo di aspettativa, emetteva il triplice fischio che sanciva la fine di una gara mai cominciata.


ATLETICO MATELICA - CASTRUM LAURI LORO PICENO  2-0 (L'Atletico nella foto sopra) 
Reti: 12° Clelia Colonnelli (AM), 15° Sara Riccardi (AM). 
Commento: Dopo un cospicuo lasso temporale, l’Atletico Matelica riassapora il dolce gusto della vittoria, regolando il Castrum Lauri con un risultato all’inglese. Le reti decisive nel primo tempo, targate Colonnelli-Riccardi.


DOLPHINS ANCONA - C.S.K.A. CORRIDONIA 5-5 (2-3 ai calci di rigore) (sopra le "delfine" con coach Monteverdi, a fianco, Storani) 
Reti: 7° e 11° Arianna Costantini (DA), 15° Susanna Scaloni (DA), 17° Angela De Rosa (DA), 22° e 48° Federica Pierantoni (CSKA), 24°, 30° e 42°-rigore- Agnese Storani (CSKA), 40° Sofia Veroni (DA). 
Commento: L’allenatore delle Dolphins, Matteo Monteverdi, riporta:” Entrambe le squadre non al completo, per noi seconda partita in 24 ore e assenze del portiere Fakaros per infortunio, al suo posto alla grande Sofia Signorini. Inizio ottimo per le locali in gol con Costantini (due volte), Scaloni e De Rosa direttamente da calcio piazzato dal limite. Successiva rimonta delle ospiti fino al 4-3. Sofia Veroni con il 5-3 in mischia sembra chiuderla, ma la capolista non è mai doma e porta a casa un prezioso 5-5 sfruttando anche un penalty generoso. All'ultimo secondo occasionissima per il 6-5 Dolphins, ma la palla sfiora il palo. Ai calci di rigore decisivo l'errore di De Rosa. Punto extra al CSKA.” Da notare che per il CSKA a segno nei penalty Storani, Pierantoni e Patacchini.


POLISPORTIVA SERRALTA S. SEVERINO MARCHE - AUDAX MONTECOSARO   3-1 (il selfie-vittoria del Serralta
Reti: 13° Elisa Tobaldi (PS), 29° Lucia Santoni (PS), 36°-punizione- Barbara Forconi (PS), 41° Meri Bridget (AM).
Commento: Mister Romoli dell’Audax ci racconta:” Primo tempo giocato alla pari, noi prendiamo un palo, loro segnano a circa metà primo tempo. Nella seconda frazione Serralta vuole chiudere la partita. Su fallo laterale la palla tocca al centro, tiro e rete. Il terzo gol arriva su punizione la palla passa in mezzo alla barriera. A dieci minuti dalla fine circa, fallo laterale per noi battuto sul secondo palo arriva, Bridget Meri che dii piatto accorcia le distanze. A noi mancavano purtroppo Sanità, Alessandrini, Panichelli ed Ottaviani, comunque è stata una bella partita.” 

DA RECUPERARE: 
1) JUNIOR ELPIDIENSE S. ELPIDIO A MARE – DOLPHINS ANCONA (7^GG _ 24-03-‘16) \ 
2) C.S.K.A. CORRIDONIA - ATLETICO MATELICA (9^GG_ giovedì 03-03-’16, h. 20.30). \ 
3) AUDAX MONTECOSARO - DOLPHINS ANCONA (14^GG _ martedì 01-03-’16, h. 21.30) \ 
4) FORCESE FEMMINILE FORCE - POLISPORTIVA SERRALTA S. SEVERINO MARCHE (14^GG_ domenica 06-03-‘16). 

CLASSIFICA GENERALE GIRONE: (fra parentesi i gol fatti e quelli subìti) 
41 Punti: CSKA (73-17). 
36 punti: Serralta (56-21). 
30 Punti: Junior Elpidiense (68-36). 
9 Punti: San Ginesio (46-42). 
28 Punti: Montevidonese (44-32). 
22 Punti: Dolphins (43-28). 
16 Punti: Audax (24-31). 
15 Punti: Castrum Lauri (24-59). 
13 Punti: Civitanova 1996 (35-53), Atletico (27-44). 
12 Punti: Forcese (21-57). 
3 Punti: Il Borgo (18-59). 

CLASSIFICA MARCATRICI: 
31 reti: Federica Pierantoni (CSKA). 
23 reti: Kira Ciccalè (Elpidiense). 
17 reti: Agnese Storani (CSKA), Alessia Bracci (San Ginesio). 
16 reti: Alice Bottoni (Montevidonese). 
14 reti: Angelica Lucarelli (San Ginesio), Lucia Santoni e Lucia Ferranti (Serralta). 
12 reti: Arianna Apolloni (Elpidiense). 
11 reti: Martina Andrenacci (Elpidiense). 
10 reti: Silvia Frontoni (Montevidonese), Elisa Tobaldi (Serralta). 
9 reti: Giuseppina Ruggiero (Civitanova 1996), Arianna Costantini (Dolphins). 
8 reti: Clelia Colonnelli (Atletico), Arianna Sanità (Audax), Susanna Scaloni (Dolphins), Jessica Poli (Forcese), Tania Bernardi (San Ginesio). 
7 reti: Roberta Todini (Atletico), Martina Centola (Dolphins), Giulia Santarelli (Elpidiense), Laura Micucci (Il Borgo). 
6 reti: Marika Casturà (Civitanova 1996), Federica Sisti (Forcese), Pamela Viozzi (Montevidonese), Serena Lucarini (San Ginesio), Valentina Eleonori (Serralta). 
5 reti: Mariela Maldonado (Elpidiense), Federica Nuccelli (Serralta). 
4 reti: Aurora Torresi (Audax), Olga Maccari (Castrum Lauri), Gloria Pezzola 
(Civitanova 1996), Alice Romagnoli (CSKA), Monia Giordano (Dolphins), Alice Fratalocchi (Elpidiense), Ramona Pallotti ed Elena Giovannetti (Il Borgo). 
3 reti: Sara Riccardi e Sara Berardi (Atletico), Martina Parmegiani (Audax), Laura Mascitti (Civitanova 1996), Marta Videtta, Asia Pilotti, Paulina Ghetel, Lucia Patacchini e Sonia Polci (CSKA), Sofia Veroni e Sofia Signorini (Dolphins), Silvia Greci e Nicol Alesi (Forcese), Valentina Natali e Giorgia Giacomoni (Montevidonese), Martina Cochi (Serralta).
2 reti: Jenny Ruggeri (Atletico), Laura Menichelli, Benedetta Morresi e Francesca Casazza (Audax), Sonia Catalini, Monica Vita, Lucrezia Latini e Silvia Amadio (Castrum Lauri), Irene Piccinini e Melinda Horgia (CSKA), Eleonora Calabrese, Valentina Giacobbe, Chiara Brutti ed Angela De Rosa (Dolphins), Enrica Mircoli (Elpidiense), Martina Gasparrini (Il Borgo), Alissia Tosi, Lara Cesetti e Giada Cesetti (Montevidonese), Barbara Forconi (Serralta).
1 rete: Genny Parcaroli, Alessandra Antonini, Michela Leone e Floriana Mattioli (Atletico), Meri Bridget, Nina Ivanètic ed Harley Panichelli (Audax), Claudia Amadio, Maria Rita Marcucci, Michela Quintili, Emma De La Cruz, Chiara Mattiacci (Castrum Lauri), Alessia Giustiniani, Giorgia Baffo, Maria Soccorsa De Cristofaro, Chiara Di Angilla, Sara Mengoni e Sara Serenelli (Civitanova 1996), Elisa Trippetta e Sara Giorgini (CSKA), Elisa Cinotti (Dolphins), Debora Mircoli, Martina Tuzi, Valentina Parlatoni e Caterina Baffoni (Elpidiense), Evelyn Mattei (Forcese), Elisa Fioretti (Il Borgo), Milena Sampaolo (San Ginesio), Yada Orazi, Viorica Dumitru (Serralta). 
1 autorete: Francesca Papa (Serralta), pro Civitanova 1996. \ 
6 reti a favore a tavolino: Castrum Lauri +6Civitanova 1996 +6
12 reti subìte a tavolino: Forcese -12 \

F.I.G.C. "PICCOLE STELLE \ ALLIEVE", IL PUNTO DELLA 2^ GIORNATA!


FLAMINIA FANOCANTINE RIUNITE TOLENTINO   4-3 (SOPRA fiesta Flaminia, a lato Buresti triplettista su piazzato. SOTTO, timeout delle Cantine Riunite, sotto ancora gol per Alessia Lombardelli
Reti: 12° Martina Sbrega (FF), 28°-punizione-, 41°-punizione- e 62°-punizione- Nicòle Buresti (FF), 36° Federica Piampiani (CRT), 50° Alessia Lombardelli (CRT), 54° Elena Paggi (CRT). 
Commento: Teatro della gara il famoso Pala Biagioni di Cuccurano (Fano) che ha ospitato in passato campionati della massima serie. Il pubblico accorre in massa nonostante il diluvio che imperversa di fuori. Le padrone di casa si presentano al gran completo, le Cantine con alcune assenze ed il capitano Paggi che prova fino a pochi minuti prima della gara per un problema muscolare. La partita parte piano con le due formazioni che si studiano, le padrone di casa che fanno circolare il pallone con sicurezza, le ospiti attendono con una difesa sotto la metà campo, le occasioni sono poche e non nitide nei primi 10 minuti. Il primo fulmine della partita arriva al 12’ quando le padrone di casa con una rimessa laterale dai 10m trovano il vantaggio: palla dietro – palla di ritorno a Sbrega che aveva battuto, diagonale perfetto sul palo lontano. Il vantaggio dà la scossa alla partita che diventa a viso aperto e le due squadre cominciano a macinare azioni, il Flaminia due volte manda a tu per tu con il portiere le proprie avanti che non riescono a finalizzare, le ospiti provano due conclusioni da lontano con poca precisione. Al minuto 20’ il Flaminia passa ancora con una punizione di Buresti calciata dai 12 metri con palla sotto la traversa. Le Cantine non ci stanno e la gara è tutt’altro che chiusa, con coraggio le arancioni alzano un po’ la pressione recuperando qualche pallone sulla trequarti e creando dei grattacapo al Flaminia. Le locali non si scompongono e la circolazione del pallone è sempre molto fluida, con uscite dalla pressione molto eleganti. Su una di questa grande trama con il terzo uomo che libera Buresti al tiro da posizione decentrata sulla sinistra, con palla sull’esterno della rete. Sarebbe stato il colpo del KO. Sul tramonto del primo tempo Lombardelli strappa con forza un pallone a metà campo, si invola verso la porta resistendo ad un contatto e mira con una puntata destra il palo lontano, superba Eusepi che si piega a croce e manda in angolo con la gamba lontana. Nella seconda frazione le Cantine sono tutt’altro animale rispetto alla prima parte dove sono apparse timide e con poche idee. La pressione è altissima con il Flaminia che accusando una minima stanchezza fa più fatica a ripartire. Nei primi minuti Trippodo sfonda sulla sinistra palla arretrata per l’accorrente Lombardelli che calcia con potenza e pallone alto di poco. Sulla successiva rimessa dal fondo Eusepi si attarda per più di 4 secondi concedendo una punizione indiretta dal limite dell’area. Sul primo tentativo la stessa Eusepi di muove con anticipo dal muro a 4 costruito a protezione dei pali e viene ammonita dal direttore di gara. Sulla seconda ripetizione dopo il fischio ancora Eusepi in anticipo esce dalla barriera, stavolta il direttore di gara non prende provvedimenti. Sulla terza ripetizione tiro debole di Paggi con Eusepi che blocca con sicurezza. È la scossa per le Cantine che passano poco dopo con la neo entrata Piampiani, molto lesta a rubare palla sui 10 metri avversari in pressione, proteggerla ed infilare Eusepi in uscita. Il goal del 2-1 scuote il match ed il Flaminia riprende a martellare con buone azioni, Buresti va al tiro da 10 metri, il portiere Brine devia in angolo. Poco dopo Rossi al tiro da centro area, Trippodo in scivolata salva la porta e tiene aperta la gara. Dopo 11 minuti punizione per le locali defilata sul settore di sinistra, Buresti calcia forte con il destro, deviazione della barriera arancione e pallone in rete vicino all’incrocio dei pali.


Sul 3-1 le Cantine non ci stanno e tentano il tutto per tutto con una pressione micidiale. Ancora un recupero per Lombardelli sulla linea di metà campo, tre passi e conclusione deviata in angolo da Eusepi. Dalla bandierina assist di Raffo a centro area Lombardelli lasciata sola gira di destro a mezz’altezza battendo Eusepi e riportando le sue in partita per il 3-2. Si difendono con le unghie le Cantine, il Flaminia è veramente inesauribile e continua a creare azioni pericolose, su una di queste Paggi intercetta e riparte sui suoi 10 metri, va via sulla sinistra e si presenta dopo 20 metri di scatto davanti ad Eusepi battendola con un tocco lieve di punta, pareggiando una partita finora scoppiettante. Sul 3-3 altro episodio dubbio, Paggi contrasta Rossi al tiro e cadendo dentro la propria area di rigore controlla il pallone con entrambe le braccia per poi allontanarlo da terra. A nostro avviso c’erano gli estremi per concedere un calcio di rigore al Flaminia, non dello stesso avviso il direttore di gara che opta per la non volontarietà del gesto e concede una semplice rimessa laterale. Negli ultimi cinque minuti la gara è aperta a tutti i finali. Nei minuti di recupero altra punizione per il Flaminia sulla stessa mattonella di quella del 3-1. Altro destro al TNT di Buresti, stavolta il pallone si infila sotto la traversa senza deviazioni per il definitivo 4-3 sancito dal fischio finale immediato. Abbiamo visto un’ottima Flaminia che non si scompone nemmeno sotto forte pressione, la circolazione e le uscite sono di eccellente qualità, non così precise le locali in fase di finalizzazione. Le ospiti appannate nel primo tempo, escono alla distanza riaprendo una gara che sembrava chiusa con determinazione e tanto cuore. La difesa è aggressiva e non è facile arrivare al tiro pulito contro questa squadra, troppe però le disattenzioni su 4 calci piazzati che alla fine costano l’incontro. MVP: Nicole Buresti, l’universale fuoriquota del 1997 gioca da veterana, precisa in costruzione, granitica in difesa, elegante in anticipo, si carica la squadra sulle spalle e chiude il match con due granate su calcio piazzato da vero bombardiere. IMPRESCINDIBILE. Da Flaminia ci dicono:” Flaminia al 12° in gol con Sbrega dopo triangolazione con Rossi. Al 19° è Buresti che dribbla un difensore e lascia partire un tiro che si stampa sulla traversa. Al 28° gol di Buresti direttamente da calcio di punizione con un forte tiro che sorprende il portiere. Nel secondo tempo la Flaminia prende un’altra traversa al 38° con Bonci poi, al 41°, gol di Buresti ancora una volta su punizione. Al 61° ennesima traversa di Buresti che poi un minuto dopo, confermandosi perfetta sui calci piazzati, fa il gol decisivo su punizione.


CITTA’ DI FALCONARA REAL LIONS ANCONA   6-2 (SOTTO, le falconaresi esultano in "selfie". SOTTO la formazione del Real Lions e a lato, la Scaloni, 4 gol per lei
Reti: 12° Sofia Principi (RLA), 15° Marta Severini (CdF), 22°, 44°, 47° e 51° Susannna Scaloni (CdF), 28° Valentina Maggi (RLA), 58° Sofia Signorini (CdF). 
Commento: Mister Monteverdi del Falconara ci fa sapere: “Tre punti in classifica e ben poco altro da "salvare": incontro molto più ostico rispetto al precedente di Coppa Marche giocato a Dicembre. Alle pesanti assenze di Capitan Costantini e Angela De Rosa, si sommano le precarie condizioni del portierone Fakaros, in campo, e per l'occasione da capitano, solo per onor di firma. Il nostro discreto avvio non ci permette di passare in vantaggio ed alla prima conclusione verso la nostra porta Fakaros conferma i dubbi della vigilia sulle proprie condizioni di salute facendosi infilare molto facilmente. Buona la nostra reazione e pari immediato con buona chiusura sul secondo palo di Marta Severini, ex di turno, in scivolata. Prendiamo un po’ di coraggio, ma ormai è evidente che non siamo in giornata. Le biancorosse difendono con cuore, le biancoazzurre attaccano in maniera caotica e trovano comunque il vantaggio con Scaloni in mischia, altro gol dell'ex! Il primo tempo sembra scorrere via quando un rapido contropiede di Maggi trova ancora fuori posizioni ed in ritardo Fakaros e la infila di nuovo col tunnel per il 2-2 con il quale si va negli spogliatoi. Ci è voluta molta calma sia all'intervallo che nella prima parte della ripresa per trovare il bandolo della matassa e portarsi in vantaggio questa volta in maniera definitiva con la tripletta di Susanna Scaloni nel giro di cinque minuti. Chiude Sofia Signorini con un super gol all'incrocio. Anche lei, ex Real Lions! Vince alla fine il Città di Falconara, buona la reazione e buono il secondo tempo se raffrontato col primo, il tutto però sottolineando e senza lasciare in secondo piano la crescita esponenziale delle giovani ospiti molto meno esperte e pienamente in partita fino a metà secondo tempo.”


Da Ancona c’è questo commento:” Nonostante la sconfitta le piccole leonesse escono con il sorriso sulla faccia dopo il ko contro il Città di Falconara 6-2. Tre mesi fa sempre nello stesso campo erano state prese a pallonate dalle citizen senza mai uscire dall'area di rigore. Oggi si è vista una grande squadra in campo completamente rivoltata come un calzino. Che le azzurre fosse forti lo si sapeva già, ma serviva verificare il potenziane dorico e oggi la risposta è arrivata. Sono proprio le doriche a sbloccare il punteggio con Principi. Pochi minuti e Severini lasciata sola a due passi dalla porta non può fare altro che depositate in rete. Le locali raddoppiano con Scaloni, ma prima della chiusura della prima frazione arriva il pareggio di Vale Maggi che neanche il tempo di entrare in campo si trova la palla per un contropiede e in uscita batte il portiere 2-2. Nella ripresa il Real non molla un colpo , mister Boriani fa entrare tutto il rooster a disposizione, ma la stanchezza si fa sentire ed esce l'esperienza delle citizen che nei minuti finali dilagano con Scaloni(3) e Signorini fissando il punteggio sul 6-2. A fine gara la Società si è complimentata con mister Boriani e con la vice Cremonesi e il preparatore dei portieri Chiaraluce, per la notevole crescita della squadra e naturalmente con tutte le protagoniste invitandole a proseguire su questa strada! “


SPORTLANDIA S. BENEDETTO DEL TRONTO - C.S.I. STELLA DI MONSAMPOLO  1-13 (sopra, la panchina Ciessina, a lato un momento della gara
Reti: 8° e 37° Veronica Felicioni (CSI), 9°, 19°, 22°, 40° e 45° Crizia Patacca (CSI), 22°, 28° e 58° Sofia Clementi (CSI), 39° Chiara Acciarri (SSBDT), 47°-autogol- Martina Amato (SSBDT), 49° e 59° Gloria Croci (CSI). 
Commento: L’allenatore del CSI Stella, Luca Virgulti analizza la partita:” In campo per noi : Corsi Sabrina GK, Vagnoni Giulia K, Angelini Beatrice, Di Baldassarre Michela, Patacca Crizia vk, Clementi Sofia, Croci Gloria, Tomassetti Enrica, Felicioni Veronica, Cocci Chiara, Di Concetto Asia, Simonetti Desiree. Partita in casa delle nostre amiche dello SPORTLANDIA che abbiamo avuto modo di conoscere già questa estate in amichevole e dopo averle incoraggiate, siamo immensamente felici che anche loro abbiano intrapreso questa strada del futsal giovanile in rosa! Partita che non ha molto da raccontare se non il fatto che sono molto evidenti i miglioramenti che stanno maturando nella compagine sambenedettese. Da parte nostra è stata l'occasione per far giocare, fare minutaggio e dare maggiore confidenza con gli schemi di gioco alle nuove arrivate. Da sottolineare sicuramente l'ottima gara di una Felicioni che sta trovando in questa fase della stagione un grande stato di forma ed un ottimo feeling con le compagne. Buone anche le prestazioni di Angelini e della Di Baldassarre autrici di una ottima regia difensiva. La Tomassetti si conferma un tassello di indubbio valore nel nostro rooster. Bomber di giornata la Patacca che sigla un personale pokerissimo. Personalmente sono poi felicissimo del ritorno in campo di Clementi che troppo a lungo ha sofferto per infortuni. Bravissime tutte le mie ragazze e bravissime le giovani leve della SPORTLANDIA ed il loro fantastico pubblico, tanto entusiasmo, coraggio e tanta voglia di fare, complimenti!” 

CLASSIFICA GENERALE GIRONE “A” (fra parentesi i gol fatti e quelli subìti) 
6 Punti: Città di Falconara (20-2), CSI Stella (17-3). 
3 Punti: Flaminia (6-7), Cantine Riunite (6-6). 
0 Punti: Real Lions (4-9), Sportlandia (1-27).

sopra, si sta giocando Sportlandia-CSI Stella!

CLASSIFICA MARCATRICI: 
8 reti: Crizia Patacca (CSI Stella). 
4 reti: Marta Severini e Susannna Scaloni (Città di Falconara). Nicòle Buresti (Flaminia). 
3 reti: Sofia Clementi (CSI Stella), Sofia Veroni, Chiara Brutti ed Arianna Costantini (Città di Falconara). 
2 reti: Elena Paggi e Greta Trippodo (Cantine Riunite), Veronica Felicioni e Gloria Croci (CSI Stella). 
1 rete: Alessia Lombardelli e Federica Piampiani (Cantine Riunite), Sofia Signorini, Martina Centola e Marta Nicolini (Città di Falconara), Giulia Vagnoni (CSI Stella), Martina Sbrega e Vittoria Rossi (Flaminia), Sofia Principi, Valentina Maggi, Serena Blenkus e Maria Laura Mogliani (Real Lions), Chiara Acciarri (Sportlandia). 
1 autorete: Martina Amato (Sportlandia), pro CSI Stella). \

F.I.G.C. GIRONE B, IL PUNTO DELLA 18^ GIORNATA (3)


SPORTING SARNANO - PICENO UNITED MMX ASCOLI PICENO   5-1 (sopra, lo Sporting
Reti: 14° Cinzia Gravucci (SS), 27°, 32° e 36° Moira Scagnetti (SS), 45° Sofia Regoli (SS), 50° Maria Grazia Rendina (PU).
Commento: Affermazione senza patemi per le termali che fanno cinquina (triplete per capitan Moira Scagnetti) ed anche primo gol all’attivo per Regoli. L’MMX fa del suo meglio per cercare di limitare i danni e realizza il gol della bandiera con la solita Rendina.


FUTSAL 100 TORRI ASCOLI PICENO - LA FENICE POTENZA PICENA 3-1  (sopra alcune ragazze del 100 Torri, Brunetti prima da sx, sotto mister Mannocchi
Reti: 28° e 39° Giuliana Brunetti (100T), 32° Elena Rebichini (LFPP), 41° Ariana Felicioni (100T). 
Commento: Ci fanno sapere dal 100 Torri dell'allenatore Marcello Mannocchi:” Primo tempo molto timido da parte nostra che, nonostante tutto, riusciamo a chiudere in vantaggio su ottima parallela di Sisti a favore di Brunetti che non perdona e gonfia la rete. Nel secondo tempo usciamo con tutt'altra convinzione e siamo propositive dal primo minuto fino all’ultimo. Ciò ci permette, nonostante il temporaneo loro pareggio, di andare sul 2-1 con Brunetti e poi sul 3-1 grazie ad un eurogol della giovane Felicioni che, da posizione defilata, si smarca dalla sua avversaria ed infila la palla con un bellissimo pallonetto all’incrocio dei pali. Vittoria conquistata con testa grinta e cuore. Soddisfatte della crescita fatta rispetto al girone di andata ma non vogliamo fermarci qui...100 torri avanti a tutta!!” 

CLASSIFICA GENERALE GIRONE “B” (fra parentesi i gol fatti e quelli subìti) 
48 Punti: Gemina (119-28). 
42 Punti: CUS (104-29). 
37 Punti: Cantine Riunite (70-26). 
36 Punti: Civitanova 1996 (65-31). 
34 Punti: Bocastrum (61-36). 
28 Punti: Sporting (65-54). 
22 Punti: Cuprense 1933 (78-94). 
19 Punti: Spes Valdaso (50-75). 
15 Punti: 100 Torri (38-64). 
11 Punti: Porto San Giorgio (36-99). 
10 Punti: La Fenice (25-83). 
5 Punti: Piceno United (40-122). 

CLASSIFICA MARCATRICI: 
33 reti: Chiara Poli (Gemina). 
29 reti: Eleonora Damiani (Spes Valdaso). 
28 reti: Marta Polidori (Cuprense). 
25 reti: Marina Fiorentini (CUS), Eleonora De Angelis (Gemina).
24 reti: Maria Soccorsa De Cristofaro (Civitanova 1996). 
22 reti: Cynthia Micaela Tonelli (Cantine Riunite), Alessandra Carciofi (CUS). 
19 reti: Luisana Mazzacane (Gemina). 
18 reti: Anna Sofia Magno (Bocastrum), Maria Grazia Rendina (Piceno United). 
17 reti: Cristina Capannelli (Bocastrum). 
15 reti: Giulia Fedeli (Cantine Riunite), Stefania Leonetti (Cuprense), Veronica Riposati (Sporting). 
14 reti: Alice De Carolis (Cuprense). 
13 reti: Silvia Bacaloni (CUS). 
12 reti: Giuliana Brunetti (100 Torri), Carlotta Cecarelli (CUS). 
11 reti: Susanna Urriani (Bocastrum), Claudia Di Cato (CUS), Moira Scagnetti (Sporting). 
10 reti: Federica Gullo (Cantine Riunite), Samuela Massi (CUS), Barbara Fattori (Sporting). 
9 reti: Elisa Galanti (100 Torri), Giada Casciotti (Gemina), Mara Morici (Porto San Giorgio). 
8 reti: Annamaria Sisti (100 Torri), Susanna Cicchitti (Civitanova 1996), Erika Vittori (Gemina), Alice Pettinari (La Fenice), Sabrina Petrini (Piceno United), Ilaria Paponi (Spes Valdaso), Marica Tidei (Sporting). 
7 reti: Gianna Anemone (100 Torri), Giada Nepi, Greta Langiotti (Gemina), Sara Mobili (La Fenice), Francesca Castellucci e Mary Dionea (Porto San Giorgio). 
6 reti: Rachele Renzi e Cristina Ciccarelli (Civitanova 1996), Elena Urbinati (Cuprense), Martina Brandozzi (Gemina), Tiziana Tenace (Piceno United). 
5 reti: Angela Mannella e Maria Laura Lacchè (Cantine Riunite), Ana Domi (Cuprense), Diletta Lanciotti (Porto San Giorgio), Simona Mariotti (Sporting). 
4 reti: Monica Barbizzi (Bocastrum), Alessia Lombardelli (Cantine Riunite), Silvia Pezzola e Barbara Agliottone (Civitanova 1996), Martina Piatti (Cuprense), Angelica Bernacchini (CUS), Sonia Maroni (Gemina), Cinzia Gravucci, ElisaValori e Cristina Corbelli (Sporting). 
3 reti: Elisa Gattari (Cantine Riunite), Federica Mobili e Rita Tavares De Cassia (Civitanova 1996), Eugenia Fontinovo e Giorgia Centioni (La Fenice), Sara Paoloni (Porto San Giorgio), Giada Cicconi, Daniela Iacoponi e Giorgia Antonelli (Spes Valdaso). 
2 reti: Claudia Mazzocchi, Chiara Capriotti, Elisa Alesi e Jorisan Troli (Bocastrum), Alessia Pezzola e Laura Mascitti (Civitanova 1996), Giulia Pasquali e Laura Realini (Cuprense), Elisa Pettinari e Tatiana Montecchia (CUS), Mariangela Serafini, Silvia Biondi e Rita Tartaglione (Piceno United), Eleonora Bertola e Valentina Parlatoni (Porto San Giorgio), Deborah Prete (Spes Valdaso), Giulia Mariotti (Sporting). 
1 rete: Ida Pedicelli, Jessica Orsolini e Serena D’Angelo (Bocastrum), Shkendije Kleqka, Mariangela Lambertucci, Karine Monteneri, Serena Paggi ed Alessia Barabucci (Cantine Riunite), Ariana Felicioni e Veronica Corradetti (100Torri), Federica Petrini, Alice Berdini e Cinzia Nasini (Civitanova 1996), Maria Francesca Novelli e Paola Mestichelli (Cuprense), Laura Mitillo (CUS) ed Eleonora Grelloni (CUS), Federica Di Lorenzo (Gemina), Veronica Micozzi, Cristiana Zepponi, Elena Rebichini e Chiara Natali (La Fenice), Elena Pigliacelli e Silvia Azzanesi (Piceno United), Ludovica Santini (Porto San Giorgio), Francesca Tilli e Cecilia Forò (Spes Valdaso), Sofia Regoli (Sporting). 
1 autorete: Alessandra Carciofi (CUS), pro Cantine Riunite\ Sabrina Petrini (Picenum United), pro Sporting Sarnano \ Federica Gullo (Cantine Riunite) pro CUS Macerata. \

domenica 28 febbraio 2016

F.I.G.C. GIRONE B, LA 18^ GIORNATA (2)


BOCASTRUM UNITED CASTORANO - GEMINA ASCOLI PICENO   1-3 (sopra festa della Gemina appena dopo il fischio finale, sotto la squadra rosanero, sotto a sinistra, Magno in gol per il Boca
Reti: 5°-rigore- Anna Sofia Magno (BUC), 7° Chiara Poli (GAP), 40° Erika Vittori (GAP), 54° Eleonora De Angelis (GAP). 
Commento: Francesco Seghetti, mister castoranese comincia la sua disamina con la descrizione delle reti:” Siamo andati subito in vantaggio con un penalty netto realizzato da Magno. Poi, c’è stato il pareggio di Poli su contropiede derivato da un brutto errore nostro. Il gol dell’1-2 nella ripresa è arrivato su errore arbitrale di un angolo che proprio non era angolo ma palla nostra, solo che le avversarie sono state furbe a battere velocemente e ci hanno “fregato”, errore pure nostro in fase difensiva visto che c’è da stare comunque attenti in queste situazioni. Dopo il gol siamo scesi mentalmente e Poli ha fatto un gran movimento da pivot sul nostro difensore, sulla respinta è arrivata la terza rete. Sulla partita posso dire che è stata molto molto bella e seguita da un gran numero di spettatori. Nel primo tempo, siamo state meglio noi nella fase iniziale ed in quella finale, mente invece Gemina ha avuto un buon momento in quella centrale. Ripresa che ci vede partire molto bene, ma non siamo state brave sotto porta in fase di concretizzazione. Poi è arrivato il loro gol su quel calcio d’angolo quando loro sono state brave ad approfittare di quella situazione descritta prima. Nel finale abbiamo giocato col portiere di movimento, molto bene per la verità, abbiamo creato alcune buone opportunità e qui è stata brava il portiere Tavoletti a sventare. Che devo dire, nel complesso non abbiamo assolutamente demeritato, anche se abbiamo fatto molti errori in fase d’impostazione. Poi, non do mai delle attenuanti alle mie ragazze, ma stavolta ci sono alcuni motivi per farlo: Magno giovedì si è operata ad un dito e ovviamente non stava bene ed era senza allenamento, Capannelli ha giocato con la febbre e sicuramente non ha potuto dare il meglio, ma sono comunque abbastanza soddisfatto dalla prestazione delle mie ragazze; l’intensità di gioco c’è stata, peccando purtroppo in efficacia quando c’è stato da finalizzare il lavoro fatto. Per finire, devo fare i complimenti alla nostra avversaria Chiara Poli che stasera è stata davvero fortissima, giocando a tutto campo con determinazione e con la cattiveria agonistica che ci vuole in questi frangenti, mi ha davvero impressionato.”
Clima di festa nella Gemina:” Come tutti i derby grande cornice di pubblico ad assistere al match che vede di fronte le due squadre ascolane. Partita sentita, tutta la formazione del Boca in campo con ex giocatrici della Gemina. Nelle fila della Gemina assente Casciotti. I ritmi sono altissimi subito in vantaggio il Boca con un rigore trasformato da Magno. La Gemina non molla e subito pareggia con Poli che ruba palla e si presenta davanti a Mazzocchi infilando con un preciso rasoterra. Dopo varie palle gol tra cui un palo di Poli e qualche tiro del Boca si conclude la prima frazione di gioco. Nel secondo tempo la Gemina cambia ritmo e si presenta spesso davanti la porta avversaria. Al decimo arriva il vantaggio firmato Vittori, abile ad infilare in rete un fallo laterale battuto velocemente da Poli. Ottima la fase difensiva della Gemina che non concede nulla e sigla anche la terza rete con capitan De Angelis che infila su assist di Poli. Poi un rigore viene negato a Poli. La Boca prende una traversa con Pedicelli e poi tenta il tutto per tutto con il portiere di movimento ma rischia di subire anche la quarta rete, Tavoletti impeccabile in porta prova su rilancio ad infilare a porta vuota. Ottima prova corale di tutta la squadra. Il derby è rosanero.”


CANTINE RIUNITE TOLENTINO - CIVITANOVA 1996 CIVITANOVA MARCHE   4-1 (sopra le Cantine, sotto Tonelli autrice di un hat trick
Reti: 12°, 24° e 45° Cynthia Micaela Tonelli (CRT), 35° Maria Soccorsa De Cristofaro (c1996), 53° Federica Gullo (CRT). 
Commento: L’allenatore tolentinate Gasparrini, racconta telegraficamente:” Riusciamo a portare a casa i 3 punti in questo importantissimo scontro diretto, grazie a una delle nostre migliori partite, soprattutto in fase difensiva, dove chiudiamo tutti i varchi. Anche nella fase offensiva siamo stati più concreti.”

sabato 27 febbraio 2016

F.I.G.C. GIRONE A, IL PUNTO DELLA 18^ GIORNATA (DUE)


OLIMPIA MARZOCCA - CAMERANO CALCIO 1-6    (Sopra il Camerano, sotto, Verena Vaccari
Reti: 1° DilettaVaccari (CC), 8° Nancy Amichetti (CC), 20° Stella Tomassini (CC), 26° e 32° Melissa Marchetti (CC), 50° Maria Virginia Ferrari (OM), 58° Verena Vaccari (CC). 
Commento: l’allenatore cameranese Battistoni ci dice:” Partita subito in discesa sbloccata da noi al “pronti via”, dopo appena 10”. Il Marzocca c’impensierisce ma poi c è un eurogol di Amichetti che ci fa stare più tranquilli e il tre a zero di Tomassini scoraggia un po’ il Marzocca. A quel punto iniziamo anche a giocare meglio. Nel secondo tempo l’Olimpia si mette a pressare dandoci qualche grattacapo ma Quagliardi, come sempre, è all’ altezza della situazione e poi segniamo altre reti. Sono felice perché la squadra inizia a cercare le giuste combinazioni dimostrando una buona condizione fisica. Complimenti comunque al Marzocca per la grinta che hanno messo fino alla fine.”


S. MICHELE al FIUME - HELVIA RECINA RECANATI   0-0 (sopra l'Helvia Recina
Commento: Risultato ad “occhiali”, davvero inusitato nel futsal in quel di San Michele, che perde un po’ di terreno con la capolista Pian di Rose e vede avvicinarsi Atletico Chiaravalle e Jesina alle spalle. Le racanatesi si battono bene e portano a casa un punto pesante visto lo spessore dell’avversario. 
Da San Michele ci dicono laconicamente:” Noi abbiamo avuto più occasioni nell’arco della gara ma, se non ci si crede fino in fondo, non si realizzano gol. Gara iniziata blandamente, poi solo nel secondo tempo e negli ultimi minuti si è alzato il ritmo.” 

RIPOSA: MONTENOVO OSTRA VETERE. 

CLASSIFICA GENERALE GIRONE “A” (fra parentesi i gol fatti e quelli subìti) 
43 Punti: Pian di Rose (89-35). 
36 Punti: San Michele (57-30). 
33 Punti: Atletico (59-28). 
32 Punti: Jesina (74-44). 
29 Punti: Camerano (53-47). 
24 Punti: Real Lions (56-55). 
19 Punti: Montenovo (60-52), Helvia Recina (43-45). 
12 Punti: Olimpia (35-76). 
11 Punti: Filottrano (45-76). 
0 Punti: T12 (37-119).


CLASSIFICA MARCATRICI:
25 reti: Silvia Vandini (Piandirose). 
21 reti: Silvia Casaccia (EDP Jesina), Diletta Cremonesi (Real Lions). 
20 reti: Sara Ciacci (Piandirose), Eleonora Bussaglia (San Michele). 
19 reti: Genny Barzotti (Piandirose), Simona Anselmi (Real Lions, nella foto sopra). 
16 reti: Jlenia Gabrielli (Atletico). 
15 reti: Verena Vaccari (Camerano). 
14 reti: Irene Donati (Atletico), Manuela Vignati (EDP Jesina), Michela Amedano (San Michele). 
13 reti: Sara Berardi (T12). 
12 reti: Veronica Sancesario (Camerano), Maria Corrado (Helvia Recina).
11 reti: Sophia Lucchesi (Filottrano), Giada Gasperi (Montenovo). 
10 reti: Alex Bellagamba Turchi (EDP Jesina), Sofia Nicoletti Pini (Filottrano), Sylvie Casagrande (Helvia Recina), Giorgia Giulioni (Montenovo), Celeste Savelli (San Michele). 
9 reti: Elisa Baci (Montenovo), Federica Bianchi (T12). 
8 reti: Michela Pettinari (EDP Jesina), Diodia Diouf Leye (Olimpia), Valeria Patregnani (Piandirose). 
7 reti: Maria Albanesi (Helvia Recina), Claudia Morbidelli (Montenovo), Gloria Nespola (Piandirose). 
6 reti: Cristina Caciorgna e Roberta De Vincentis (Atletico), Diletta Vaccari (Camerano), Jenifer Baldassarri ed Isabella Cesari (Filottrano), Ania Baldoni e Claudia Sebastianelli (Montenovo), Priscilla Renghini (Real Lions). 
5 reti: Alessia Cea e Veronica Verri (Atletico), Sabrina Andreucci (Camerano), Rebecca Lasca, Francesca Liuti ed Ylenia Ghelfi (EDP Jesina), Alice Bruni (Montenovo), Lara Vernelli e Federica Cantarini (Olimpia), Alessia Gatti (T12). 
4 reti: Melissa Marchetti e Tatiana Gioacchini (Camerano), Marta Ripesi (Filottrano), Chiara Stacchiotti (Helvia Recina), Jessica Lanari e Giulia Di Mattia (Olimpia), Giulia Giambartolomei (Montenovo), Federica Bucchi (Piandirose), Claudia Pinna (T12). 
3 reti: Maria Elena Marani (EDP Jesina), Federica Marcolini (Filottrano), Jessica Orazi e Milena Longo (Helvia Recina), Maria Virgina Ferroni (Olimpia), Maggie Barbanti e Stefania Giacomini (Piandirose), Elena Napolitano (Real Lions), Cristina Sagrati (San Michele), Federica Marcelli. 
2 reti: Federica Maiolini (Atletico), Deborah Pieroni (Camerano), Martina Strappato (Filottrano), Letizia Pignocchi (Helvia Recina), Irene Fabbri (Olimpia), Agnese Esposto, Gloria Giacci, Erika Mei e Marika Carbonari (San Michele). 
1 rete: Michela Candelma, Monia Giordano e Sara Pizi (Atletico), Nancy Amichetti, Stella Tomassini, Gessica Giacani, Chiara Ruffino e Silvia Badaloni (Camerano), Irene Barchiesi, Miriam Fiorella e Susanna Morelli (EDP Jesina), Michela Moglie, Alessandra Casarola (Filottrano), Federica Bertini e Tiziana Affricani (Helvia Recina), Serena Api (Montenovo), Maria Giulia Renier, Ghizlane Garouad, Monia Coppari e Francesca De Michele (Olimpia), Maria Vittoria Milone, Monica Milone, Eufemia Varrese, Arianna Surdo, Caterina Errico e Maria Laura Mogliani (Real Lions), Valentina Cimarelli e Giulia Longarini (San Michele), Sara Menichelli, Alessia Animobono e Michela Monticelli (T12). 
1 autorete: Chiara Stacchiotti (Helvia Recina), pro Filottrano. \ Ania Baldoni (Montenovo), pro Real Lions.\ Chiara Cerini (T12), pro Atletico.\ Irene Fabbri (Olimpia), pro Atletico.\ Maria Vittoria Milone (Real Lions Ancona), pro Montenovo. \

F.I.G.C. GIRONE A, LA 18^ GIORNATA (UNO)


PIAN di ROSE S. IPPOLITO - REAL LIONS ANCONA   3-1 (Sopra di spalle, il condottiero della capolista, mister Giovanni Zanchetti, sotto, in primo piano, Sara Ciacci
Reti: 1° Silvia Vandini (PdR), 20° Priscilla Renghini (RLA), 24° Sara Ciacci (PdR), 45° Genny Barzotti (PdR). 
Commento: La capolista scaccia i fantasmi che aleggiavano dopo l’inusitato pari di Filottrano, e lo fa battendo il sempre coriaceo Real Lions di mister Paolo Tamburrini. L’inizio è assolutamente confortante col gol della Vandini dopo una manciata di secondi. Poi, nel corso del primo tempo le doriche impattano con la giovane Renghini. Pochissimi minuto e Ciacci rimette avanti la sua squadra. Nella ripresa, è della solita Barzotti il sigillo che chiude il match.


Dal Real Lions (sopra le doriche scese in campo a S. Ippolito) commentano così:” Il Real non sa più come si vince visto che ormai i tre punti mancano da diverse giornate in casa dorica. Anche stasera si torna a casa a mani vuote dopo il ko 3-1 in casa della capolista Pian di Rose. Una prima frazione di gioco che seppur vedeva le doriche sotto di una rete si era assistito ad una gara a ritmi alti con biancorosse (oggi in tenuta gialla per sfatare la scaramanzia) sugli scudi e più volte vicino al gol. La gara era iniziata male. Dopo 1' un una punizione di Vandini si infila sotto il sette. Il Real prova a replicare con Carnevali e la sfortuna dico no al gol dorico che arriva al 22° con Renghini che in mischia su corner è la più veloce a spingere in rete. In chiusura di primo tempo arriva il raddoppio locale con Ciacci che batte Chiaraluce. Nella ripresa la risposta delle doriche tarda un pochino ad arrivare e spesso è evanescente. La più nitida delle occasioni capita sui piedi di Monica Milone che in contropiede cerca di battere Carnevali in uscita, ma il bravo portiere le nega il gol. Al 45° il gol su una disattenzione difensiva che taglia definitivamente le gambe alle doriche con Barzotti. Praticamente vani gli ultimi 10' minuti di gara con il Real che prova a dimezzare lo svantaggio senza fortuna però. Vano anche il tentativo negli ultimi 2' di giocare con il portiere di movimento. Arriva il triplice fischio e il Pian di Rose può festeggiare. Al Real resta l'ultima spiaggia che è quella di tornare a vincere già sabato contro il Chiaravallle, altrimenti dovrà salutare definitivamente i play off.”



ATLETICO CHIARAVALLE - POLISPORTIVA FILOTTRANO 5-1 (sopra l'Atletico, di fianco Cea, di spalle, e Donati
Reti: 5° e 41° Irene Donati (AC), 12° Alessia Cea (AC), 26° e 47° Roberta De Vincentis (AC), 38° Jenifer Baldassarri (PF). 
Commento: 3-0 al termine del primo tempo e l’Atletico ha messo in cassaforte buona parte della partita con il Filottrano, reduce dall’aver bloccato sul pari la capolista Pian di Rose. Le ospiti riducono le distanze, ma le seconde reti nelle doppiette di Donati e De Vincentis, chiudono definitivamente il discorso!



T 12 FABRIANO - E.D.P. JESINA FEMMINILE JESI    4-12 (sopra Lasca, sotto esultanza leoncella, a fianco Casaccia
Reti: 1°, 12°, 39° e 54° Silvia Casaccia (EDP), 5°, 27° e 33° Michela Pettinari (EDP), 6° Federica Bianchi (T12), 9° e 56° Rebecca Lasca (EDP), 24° Ylenia Ghelfi (EDP), 28° e 55° Alessia Gatti (T12), 34° Sara Berardi (T12), 49° Francesca Liuti (EDP), 50° Manuela Vignati (EDP). 
Commento: Mezza dozzina di gol per tempo, quaterna di casaccia, terna di Michela Pettinari, dopppietta di Lasca e la Jesina vola sul campo della cartaie fabrianesi che, dal canto loro comunque, quattro reti riescono a mettrele a segno, slavando ampiamente bandiera ed onore.


F.I.G.C. SERIE C, GIRONE B, LA 18^ GIORNATA (1)


C.U.S. MACERATA C5 - CUPRENSE 1933 CUPRAMARITTIMA   7-1  (sopra, Papili para su Urbinati \ Carciofi 3-1 \ duello Massi-Polidori)
Reti: 10°, 14°, 21°, 45° e 46° Alessandra Carciofi (CUS), 15° Marta Polidori (C1933), 44° Marina Fiorentini (CUS), 61° Laura Mitillo (CUS).  (sotto: Fiorentini 4-1 \ Carciofi 5-1 \ Carciofi 6-1 \ duello Bernacchini-Polidori con Ana Domi che osserva \ Mitillo ha appena segnato il 7-1)


Commento: Il CUS continua la sua marcia con un’altra vittoria larga, ma la Cuprense non ha demeritato giocando discretamente una buona parte della gara. Dopo una decina di minuti di fraseggi (ed una bella parata di Papili sulla rivierasca Urbinati su punizione), Fiorentini spara, Serafini respinge e Carciofi insacca l’1-0. Al 14° Carciofi sventola al volo, interno traversa e raddoppio. Palla al centro, Cuprense in attacco e Polidori fa gol da vicino. Arriva il tris della scatenata Carciofi al 21° con un rasoterra da media distanza. Prima della fine c’è una bella parata di Papili su Mestichelli. Inizia la seconda fase e Carciofi prende il palo al 35°. Arriviamo a metà tempo, capitan Fiorentini effettua un coast to coast in slalom e poi cannoneggia in gol una palla supersonica. Alessandra Carciofi conferma di essere la stare della serata buttando dentro un taglio smarcante di Massi prima, e calciando forte in gol da centro poi. Gara che rotola verso la fine quando, nel recupero, Carciofi fa pure l’assist che consente a Mitillo di mettere dentro il settimo pallone biancoazzurro.


PORTO S. GIORGIO - SPES VALDASO PETRITOLI 2-4  (Sopra la Spes, sotto Damiani -al centro-, a fianco, Giada Cicconi
Reti: 12° Eleonora Bertola (PSG), 22° Giada Cicconi (SVP), 26° e 46° Eleonora Damiani (SVP), 29° Sara Paoloni (PSG), 45° Ilaria Paponi (SVP). 
Commento: Spedizione corsara delle spessine petritolesi in quel di Porto San Giorgio, in una partita “molto tesa e fallosa, soprattutto da parte delle nostre avversarie –dicono da casa Spes-“. Al vantaggio sangiorgese di Bertola risponde Cicconi e poi è bomber Damiani a portare avanti le ospiti, ma poco prima della fine della frazione, Paoloni impatta 2-2. Ripressa molto combattuta, risolta con un “uno-due” della Spes per piede di Paponi e Damiani che allungano nel punteggio. Poi le petritolesi hanno anche due tiri liberi per raggiunto limite di falli da parte delle sangiorgesi: alla piazzola dei 10 metri va Damiani, il primo si stampa sul palo, il secondo è parato dal portiere sangiorgese.


Archivio blog